Bellezza

Sylveco: tra la magia della foresta e il benessere della natura

Sylveco Marchio polacco di cosmesi naturale

Sylveco può essere riassunta così: “La natura sa meglio cosa è meglio per ogni essere umano ed sono proprio i suoi benefici che dovremmo usare, prendendoci cura sia della salute che della bellezza”.

 

Stabilimento Sylveco

La sede di Sylveco immersa nel verde

Le origini di Sylveco

Il nome Sylveco nasce dalla fusione di tre parole SILVA (in latino foresta), NATURA ed ECOLOGIA, ed è per questo motivo che è uno dei miei marchi più importanti.

Nell’utilizzare questi prodotti e respirare le loro fragranze sembra proprio di immergersi in una foresta incantata.

Infatti il profumo che ti avvolge e il benessere che ti regalano questi cosmetici  hanno un qualcosa di magico ed ancestrale che il il suono della parola Sylveco invoca.

Allora scopriamo che cosa rende “magici” questi cosmetici.

Al centro della loro filosofia e della mia c’è la consapevolezza che possiamo prenderci cura del nostro corpo attraverso ciò che la natura ci offre, tenendo sempre la nostra bussola fissa sull’ecologia.

Proprio come Sylveco ha scelto di improntare la propria produzione fin dagli albori.

In effetti Sylveco nasce nel 1992 per mano di Stanisław Piela in Polonia, che quasi come un alchimista si dedica  alla cosmesi nella sua dimora con una precisa filosofia: “la natura sa cosa è meglio per ogni essere umano ed sono proprio i suoi benefici che dovremmo usare, prendendoci cura sia della salute che della bellezza“.

Stanisław è stato un vero pioniere della cosmesi biologica. All’inizio il suo lavoro era incentrato sull’autoproduzione.

Ma vista l’efficacia e la richiesta dei suoi prodotti, il futuro era già scritto…

L’intuizione che nella natura sia presente tutto ciò che serve per il benessere quotidiano del nostro corpo e della nostra mente è un punto fermo dell’azienda ancora oggi.

 

Foresta betulla

Foresta di betulle. La corteccia di questa pianta contiene betulino, l’ingrediente principe di Sylveco.

L’ingrediente “magico”

L’ingrediente che ha fatto da apripista all’intera linea è la betulina.

Questa è contenuta nelle foglie, nelle gemme e nella corteccia della betulla.

Le foglie e le gemme di betulla sono ricche di flavonoidi, tannini, oli essenziali, vitamina C e saponine.

Invece nella corteccia troviamo triterpeni, betulina e tannini.

Si può assumere tramite “decotto o infuso tintura madre, integratore; olio essenziale. Alla betulla sono associate proprietà depurative, diuretiche, antisettiche e antinfiammatorie”;  inoltre “agisce anche contro la ritenzione idrica, aiutando nel trattamento  cellulite”. cit. Pagine mediche.

Quindi non ci sorprende che partendo da questi presupposti Sylveco sia riuscita a diventare un punto di riferimento nella cosmesi naturale.

 

Sylveco adesso!

La svolta per la crescita dell’azienda avviene quando la gestione passa al figlio di Stanisław Radosław Piela nel 2006.

Senza tradire le proprie origini e il proprio credo, ma anzi esaltandoli, il marchio cresce con nuovi brand fino ad essere premiato come “azienda premiata con potenziale globale”.

Ovviamente non tutti i prodotti Sylveco contengono il betulino, ma sicuramente rispondono a precisi standard.

Ogni prodotto è pensato per risolvere  una determinata problematica, es. pelle grassa, in modo da dare una soluzione ad ogni tipo di pelle o capello,  e garantendo un benessere generale.

La grande qualità, la visione e il credo di Sylveco hanno portato un importante sviluppo e la creazione di altri otto marchi:

Peeling enzimatico sylveco, esfolia dolcemente la pelle e non irrita

Sylveco Baby

Duetus

Biolaven

Oleiq

Rosadia

Vianek

Zielko

Aloesove

Quale è il segreto del loro successo?

Tonico per il cuoio capelluto. Da utilizzare sulla cute, normalizza il funzionamento delle ghiandole sebacee. Rinforza i bulbi aiutando la crescita dei capelli.

“Tutto può essere appreso. Bastano disponibilità, pazienza e dedizione. Migliaia di ore trascorse in laboratorio, a volte anche centinaia di prove con una ricetta, ognuna dovrebbe essere testata su te stesso. Un lavoro noioso ma gratificante. Non seguiamo ricette già pronte o di esempio. Ci imponiamo restrizioni sulla composizione, sappiamo cosa non vogliamo aggiungere ai nostri prodotti”. Questa è la risposta alla domanda su come si impara a fare cosmetici in una intervista a Joanna direttrice marketing Sylveco su Ekologia. pl

Questo modus operandi contraddistingue la precisione e la tenacia con le quali Stanisław prima e Radosław poi hanno portato avanti la propria passione per la cosmesi naturale.

Nella stessa intervista Joanna sottolinea come la sfida più importante è quella di continuare a produrre cosmetici come nei grandi stabilimenti, ma continuando ad utilizzare solamente ingredienti naturali, in linea con la propria filosofia.

Possiamo dire che questo processo di crescita, ancora in itinere, dimostra come la sfida sia stata stravinta!!!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *