Casa e ambiente

Percarbonato di sodio

Benvenuti,

grazie di aver deciso di leggere questo articolo, che è il secondo ufficiale di NATBEAUTY.

Oggi ho deciso di parlarvi di una sostanza a dir poco “indispensabile” in una casa del 21° secolo –

PERCARBONATO DI SODIO (Sodium Carbonate Peroxide)…

COS’E’

E’ lo sbiancante ecocompatibile e non inquinante, un’alternativa alla candeggina. L’efficacia è data dalla reazione chimica di decomposizione di carbonato di sodio e acqua ossigenata. Non contiene cloro, fosfato, enzimi, tensioattivi o sbiancanti ottici, fosforo, allergeni. Si decompone in sostanze già presenti in natura.

Le proprietà sono:

  • SBIANCANTE
  • IGIENIZZANTE
  • SMACCHIANTE

DIFFERENZA TRA PERCARBONATO E BICARBONATO DI SODIO

Spesso noto che alcune persone fanno confusione quando domando se utilizzano percarbonato come igienizzante o sbiancante per il bucato, qualcuno risponde di utilizzare il bicarbonato in aggiunta al detersivo. Le due sostanze sono differenti perché il percarbonato di sodio è uno sbiancante all’ossigeno attivo, quindi libera l’ossigeno quando viene a contatto con acqua calda (da 40° in poi) se puro e a temperature più basse se mescolato con additivi. Mentre il bicarbonato non è uno sbiancante in questo senso perché non riesce ad aumentare il potere pulente dei detergenti. È uno sbiancante per quanto riguarda la pulizia dei denti, infatti, spesso lo troviamo all’interno di dentifrici con questa proprietà.

COME UTILIZZARLO

  1. SBIANCANTE DEI TESSUTI:

Lavaggio a fondo: aggiungere 1 cucchiaio di percarbonato al detersivo ecologico (ovviamente) e lavare a 60°C. A questa temperatura l’efficacia è maggiore.

Lavaggio normale: aggiungere 1 cucchiaio di percarbonato al detersivo e lavare a 40°C.

2. SMACCHIATORE:

  • Macchie difficili (es. sudore, caffè, vino, frutta): preparare una pasta di percarbonato e acqua calda e lasciare agire sulle stesse per qualche minuto.
  • Macchia di sangue: preparare la pasta con acqua fredda e lasciare agire.
  • Vestiti dei bambini e pannolini lavabili:lasciare in ammollo con un cucchiaio di percarbonato, 1 ora per panni colorati e 2 ore per panni bianchi.

Se andate di fretta provate a mettere direttamente la polvere sulla macchia e inumidire con acqua tiepida e lasciare agire 5/10 minuti e poi lavare normalmente.

  1. IGIENIZZANTE DEI TESSUTI:

Basta 1 cucchiaio di percarbonato inserito insieme al detersivo della lavatrice e procedere al semplice lavaggio già a 30°C. Può essere usato su bianchi e colorati ma evitiamo i tessuti come lana, lino, pelle e seta!!!

  1. PULIZIA PIATTI E STOVIGLIE:

Il percarbonato è un addolcente dell’acqua e igienizzante, quindi:

  • Piatti a mano: aggiungere al detersivo 1 cucchiaio ogni litro d’acqua.
  • In lavastoviglie: aggiungere 1 cucchiaino insieme al detersivo.
  1. PULIZIE DELLA CASA:

Il percarbonato ha proprietà antibatteriche, disinfettanti, antimicotiche e può essere utilizzato per pulire la nostra casa:

  • Per sanitari, piastrelle, fornelli e altre superfici lavabili occorre sciogliere 2 cucchiaini in ½ litro d’acqua, mescolare e usare con uno spruzzino,
  • Per pavimenti sciogliere 1 cucchiaio per ogni litro d’acqua.

ATTENZIONE:

  • NON MESCOLARE IL PERCARBONATO CON ACIDI (ACETO O LIMONE),
  • CONSERVARE LONTANO DA MATERIALI INFIAMMABILI
  • PROTEGGERSI AD ESEMPIO UTILIZZANDO I GUANTI E OVVIAMENTE, TENERE LONTANO DALLA PORTATA DI BAMBINI.

Cosa ne pensate… vi è servito questo articolo, spero di sì. Fatemi sapere…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *